Home / Reportage / Spostalo e la bolletta diventa leggera…

Spostalo e la bolletta diventa leggera…

Risparmiare energia in casa è possibile, adottando tutta una serie di comportamenti quotidiani, che possono incidere in maniera significativa sia sul consumo di energia sia sulle spese in bolletta. Parola di Adiconsum.

Piero Giordano 1369326327

Pietro Giordano –  Presidente di Adiconsum, l’associazione Difesa Consumatori ed Ambiente

I consumi degli elettrodomestici pesano per circa l’80% sulla bolletta dell’energia elettrica di casa. Per risparmiare energia è importante, come prima cosa, imparare a riconoscere l’etichetta energetica degli elettrodomestici, rinnovata ed estesa, alla fine del 2011, a tutti i prodotti che sono connessi all’utilizzo di energia.
La nuova etichetta energetica europea, ideata per orientare al meglio il consumatore nella comparazione e nella scelta di prodotti che consentano di consumare meno (e quindi di risparmiare di più), contempla 3 nuove classi nella scala energetica, che identificano i prodotti a più basso consumo (A+, A++ e A+++), e nuovi pittogrammi (icone esplicative), per dare maggiori informazioni al consumatore sulle caratteristiche e sulla performance dei prodotti.

imagesNel momento in cui si acquista un frigorifero o un congelatore, è bene controllare, oltre l’etichetta energetica, anche la presenza del marchio di qualità IMQ o altro marchio riconosciuto a livello europeo, che certifichi la conformità dell’apparecchio con le norme in materia di sicurezza. Un altro marchio importante è l’ECOLABEL, marchio europeo (un fiore con stelle come petali e la “E” di Europa al centro) che indica un prodotto “compatibile con l’ambiente” e, normalmente, anche a minor consumo energetico.
Ecco alcuni semplici, ma importanti accorgimenti per risparmiare energia e mantenere in buono stato il frigorifero e il congelatore. Posizionare il frigorifero, nel punto più fresco della cucina (lontano dai fornelli, dal termosifone e dalla finestra), lasciare uno spazio di almeno 10 cm tra il retro dell’apparecchio e la parete, e assicurarsi che ci sia spazio anche sopra e sotto, per garantire una buona ventilazione. Inoltre regolare il termostato del frigorifero su una posizione intermedia (tra minimo e medio); le temperature troppo fredde aumentano infatti i consumi del 10- 15%, e sono inutili ai fini della conservazione del cibo. Non riempire eccessivamente il frigorifero, e cercare di lasciare spazio tra i cibi e le pareti interne, per consentire la circolazione interna dell’aria. Far attenzione ad aprire e chiudere velocemente e in maniera corretta lo sportello del frigorifero e del congelatore: gli sprechi nei consumi di energia derivano per la maggior parte dalla dispersione del calore. Fondamentale anche la manutenzione, per prolungare la vita del frigorifero e del congelatore e per il risparmio energetico: controllare che le guarnizioni di gomma siano in buono stato (e, nel caso, sostituirle), pulire il condensatore (dopo aver staccato l’elettricità) e sbrinare gli apparecchi quando lo strato di ghiaccio supera i 5mm di spessore.

 

coshoinfrigoQuante volte vi sarà capitato di aprire il frigo e di non trovare nulla dentro, oppure quel poco che trovate non vi ispira o non stimola la vostra creatività culinaria? Cos’ho in frigo è l’app che potrebbe togliervi dai guai e che riesce a semplificarvi la vita. Ideale per i single, è semplice ed intuitiva, si limita a suggerire le ricette giuste in base a quello che realmente è presente nel vostro frigo. Grafica essenziale, semplice ed intuitiva, vi permette di pubblicare su Facebook le vostre ricette e di fotografare il risultato dei vostri sforzi tra i fornelli per condividerli con i vostri amici.

 

 

About admin

Check Also

I migliori chef a Torino per il Bocuse D’or

Il Bocuse d’Or arriva in Italia con il meglio d ella cucina europea riunita a …

Lascia un commento