Home / Reportage / Curiosità / Lo Zafferano conquista le Langhe

Lo Zafferano conquista le Langhe

E’ il nuovo oro delle Langhe. Lo zafferano diventa «l’oro rosso» delle Langhe, dopo il vino e i tartufi.
Primi ad esplorare questa nuova produzione sono stati Roberto Lembo e il suo socio Furio Dutto, che a Monforte D’Alba hanno iniziato a produrre Zafferano da quattro anni. Una coltivazione biologica e fatta tutta a mano che nel 2016 ha visto lavorare 90 mila bulbi per una raccolta di 150 mila fiori. La fioritura è a ottobre e in quei giorni i coltivatori sono impegnati giorno e notte, anche se per pochi giorni, perché i fiori seccano in fretta ed i pistilli vanno estratti subito. Il raccolto è dalle 4 alle 7 del mattino e le ore successive sono impegnate dall’estrazione dei pistilli che vengono poi adagiati su appositi setacci ad essiccare. Per ottenere un chilo occorrono 250 mila fiori e 600 ore di lavoro e lo zafferano deve le sue caratteristiche ai principi attivi come il safranale, che rappresenta il principale componente dell’aroma, le crocine, responsabili del colore e la picrocrocina, che gli conferisce il suo caratteristico sapore.

About admin

Check Also

Pasqua, cioccolato che passione ma di qualità

Vale 230 milioni di euro il mercato delle uova di cioccolato in Italia e si …

Lascia un commento