Home / Reportage / Curiosità / Dal Savonese arriva l’olio al chinotto

Dal Savonese arriva l’olio al chinotto

Si chiama Chin’Oro ed è frutto di una lavorazione particolare : olive Taggiasche accuratamente selezionate e Chinotto di Savona Presidio Slow Food. I due ingredienti vengono macinati e lavorati insieme per dare vita ad un «olio aromatizzato» dalle caratteristiche molto particolari.
Il Chin’Oro è nato da un’idea di Milko Druetti, del Frantoio Tavian di Segno , in provincia di Savona. Il Frantoio Tavian è uno dei più antichi d ella Liguria, dove dal 1724 una famiglia si tramanda la tradizione di una delle produzioni tipiche della Liguria.
E’ nato così, da un’intuizione di Druetti e dopo un lavoro di anni, quello che è più di un olio aromatizzato e recentemente premiato in Francia per le sue caratteristiche. Quando lo si assaggia si sente subito gusto dell’olio di taggiasca e subito dopo l’agrumato tipico del chinotto che lascia in bocca una piacevole sensazione di freschezza. L’aspetto è limpido, il colore: giallo oro vivo con lievissimi riflessi verdolini. L’impiego gastronomico è: a crudo su insalate vegetali, pesce spada marinato, salmone affumicato, tartare di pesce e di crostacei, crostini con bottarga, pasta con le sarde, minestra d’acciughe, risotto con frutti di mare, orata e occhiata al vapore. Ideale per aromatizzare grissini, maionese, pasta frolla, e dolci come torte, panettone, pandoro, gelato e cioccolato.

About admin

Check Also

I croxetti, antica pasta ligure

E’ un tipo di pasta tra i più antichi della Liguria e ogni pezzo è …

Lascia un commento