Curiosità

Il ketchup a fette

Il ketchup a fette si prepara ad entrare nel mercato americano e non è detto che non possa arrivare anche in quello italiano. L’idea è stata ispirata al Emily Williams da una ricetta con salsa barbecue di suo padre che non ha funzionato. Il padre di Emily stava realizzando un’antica ricetta di famiglia che voleva creare una nuova versione essiccata della salsa barbeque. Il progetto è fallito, ma è stato la molla che ha dato a Emily l’idea del ketchup ‘solido’, a fette. Ha deciso di lasciare il suo lavoro in ufficio e con il suo ex capo, Thac Lecong, ha creato una start-up , la Bo’s Fine Food. Per finanziare il progetto ha lanciato una campagna di crowdfunding sulla piattaforma americana Kickstarter ed è riuscita a raccogliere 30 mila dollari, addirittura il doppio di quanto aveva previsto. E così sono nate le Slice of Sauce, fette di ketchup che possono essere usate come le sottilette, ma che hanno il sapore della salsa rossa più amata dagli americani. Le Slice of Sauce vengono descritte come tutte naturali, con imballaggi sostenibili, con i pacchetti di otto porzioni non avvolti individualmente. 
Gli ingredienti sono : purea di pomodoro stagionato alla vite, aceto distillato, zucchero di canna, sale, cipolla in polvere e aglio. Ora l’obiettivo di Emily e Thac è quello di creare le fette in uno stabilimento di produzione all’avanguardia a Brooklyn, New York. L’azienda spera che le fette saranno disponibili online e presso selezionati punti vendita entro giugno. 
Il co-fondatore Mr Lecong ha detto: ‘Sarà come il primo uomo sulla luna, tranne che questa volta la luna è un sandwich’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.